News ed approfondimenti

Blog

WordPress è sicuro se sempre aggiornato!

Usare WordPress per il sito aziendale significa, tra le tante cose, poterlo aggiornare con estrema facilità. WordPress ha caratteristiche speciali che ti permettono di aggiornare cose come i tuoi temi o plugin con un solo clic, il che significa che puoi mantenere facilmente il tuo sito in esecuzione. Sfortunatamente, l’aggiornamento dei plug-in non viene sempre eseguito correttamente e il tuo sito può incappare in errori a causa di un problema con l’aggiornamento.

Per risolvere questo problema, potrebbe essere necessario aggiornare manualmente i plugin di WordPress per mantenere alti i livelli di sicurezza. Se vuoi saperne di più, puoi scoprire come farlo qui.

Se vuoi iniziare ad aggiornare i tuoi plugin WordPress, devi prima scaricare l’ultima versione del plugin.

Per continuare, dovrai utilizzare un client FTP per collegarti al tuo sito web. Per fare ciò, è necessario digitare il nome del sito web nel “nome host” insieme al “nome utente” e “password” (FTP). Troverai queste informazioni nell’email originale che hai ricevuto dal fornitore dell’hosting al momento della registrazione, quindi potresti dover fare una piccola ricerca.

Aggiornare i plugin WordPress
L’aggiornamento manuale dei plugin di WordPress non è troppo difficile se segui i nostri passi. Individua la directory  “wp-content / plugins / ”  :  da lì dovresti essere in grado di fare clic destro sul plug-in specifico che deve essere aggiornato. Questo dovrebbe darti la possibilità di rinominare il tuo plugin aggiungendo “-old” alla fine del nome. Dovresti quindi eseguire il backup di questa cartella sul tuo computer scaricandola nel caso in cui qualcosa vada storto. Puoi quindi eliminare in sicurezza la cartella dal tuo sito.

Oltre a rinominare il plugin, è necessario assicurarsi che sia disattivato. Questo è facile da fare, basta visitare l’area di amministrazione e quindi verificare che ci sia un errore. Una volta verificato, è necessario installare la nuova versione del plug-in. A questo punto, torna al tuo client FTP e cerca il nuovo plugin scaricato sul tuo computer. Dovrai quindi selezionare “carica” ​​facendo clic con il pulsante destro del mouse sul menu FTP. Questo dovrebbe quindi iniziare il processo di aggiunta del plugin al tuo sito web e dovresti trovarlo nella tua pagina dei plugin.

Una volta trovato il nuovo plugin, è necessario attivarlo e verificare che funzioni correttamente. Se funziona, saprai che sei riuscito ad aggiornare i plugin di WordPress sul tuo sito.

Se non mantieni aggiornati i tuoi plugin, corri il rischio di compromettere la sicurezza del tuo sito. Questo è il motivo per cui dovresti sempre aggiornare manualmente i plugin se riscontri un errore nell’aggiornamento automatico.

WordPress, se usato nel modo corretto, è un CMS sicuro e versatile, adatto anche a chi desidera vendere i propri prodotti e servizi, grazie al potentissimo plugin “Woocommerce” che permette di realizzare un vero e proprio ecommerce basato sulla piattaforma WordPress.