News ed approfondimenti

Blog

Strategie di marketing sui social media delle PMI di Torino. Ma non solo!

Marketing utilizzando i social media

Non ci sono molte aziende che sarebbero migliori senza una qualche forma di strategia di marketing sui social media, comprese le PMI e le startup, a cui questo post è particolarmente rivolto. Nessun tipo di strategia di marketing è strutturata in modo semplice e monolitico.

Tutte le imprese sono diverse e quindi hanno esigenze specifiche. Una strategia che contenga l’azione giusta per un’organizzazione, potrebbe essere sbagliata per un’altra. È quindi fondamentale cercare l’approccio giusto e utilizzare la strategia giusta per ciascuna azienda con la quale si ha a che fare. È fondamentale ricordare che la strategia per il marketing digitale è solo una parte del piano di azione più ampio in termini di marketing e vendite.

Tutti le componenti di un piano collaborano per soddisfare gli obiettivi finanziari indicati nel piano aziendale dell’azienda.

Obiettivi principali

Quando elabori una strategia, devi pensare ai tuoi obiettivi principali. Pensa alla tua organizzazione e ai tuoi obiettivi di marketing utilizzando i social media. Stai cercando di migliorare le opportunità di PR o la consapevolezza del tuo marchio o stai semplicemente cercando di migliorare le tue vendite? Forse stai cercando di promuovere servizi specifici, prodotti o stai cercando di coinvolgere i tuoi clienti per fornire loro un servizio.

Non è necessariamente importante quali siano gli obiettivi reali che hai, è più importante che tu abbia effettivamente degli obiettivi.

In particolare gli obiettivi che sono appropriati per il tuo piano aziendale e che possono essere raggiunti. Dopo aver deciso questo tipo di cose, puoi quindi mettere insieme una strategia di social media che permetta di raggiungerli con successo.

Ci sono vari fattori che determineranno indubbiamente i tuoi obiettivi di business, e le organizzazioni B2B e B2C avranno obiettivi diversi l’una dall’altra. Parlo di fattori come ad esempio:

  • Il valore di una vendita media
  • Possibilità di ulteriori acquisti
  • Opportunità di promozione incrociata di servizi e prodotti
  • Quanto tempo ci vuole per completare una conversione di vendita
  • Dimensione aziendale
  • Volume del mercato di riferimento
  • Valore del budget di marketing
  • Psicografia e dati demografici dei clienti e dei potenziali clienti

Demografia dei clienti

È anche cruciale se si desidera una strategia di marketing sui social media che abbia successo che identifichiate i messaggi chiave per promuovere la vostra azienda, i suoi servizi e prodotti e comprendiate pienamente chi sono e cosa vogliono i vostri clienti. I dati demografici sono sempre fondamentali da considerare, in quanto aiutano a esaminare il pool sospetto e a quantificarlo e qualificarlo. Tuttavia, è altrettanto utile analizzare la psicografia. Queste metriche danno una più ampia comprensione dei tuoi clienti – i loro atteggiamenti, valori, interessi, hobby e molto altro ancora.

Strategie di marketing sui social media delle PMI

Impara dai concorrenti

Un modo molto efficiente ed efficace per costruire una strategia di successo è quello di ricercare i flussi di post utilizzati dai competitors. Puoi fare questo per prendere spunto da ciò che stanno facendo e farlo meglio, ma hai anche la possibilità di prevenire gli errori che loro hanno commesso.

La ricerca sui competitors viene normalmente eseguita in due modi: automaticamente e manualmente.

La ricerca automatica prevede l’utilizzo di strumenti online per analizzarli in base ai dati. La ricerca manuale, invece, implica la revisione delle piattaforme di social media dei concorrenti. Entrambe le forme di ricerca sono utili e dovrebbero essere condotte insieme da qualcuno che sia adeguatamente qualificato e con esperienza.

Piattaforme di social media

Se stai iniziando completamente da zero, è importante guardare ai siti di social media e alle piattaforme che utilizzerai, quelli che ti permetteranno di interagire con i tuoi principali stakeholder. Gli stakeholder chiave includono soggetti quali:

  • clienti potenziali ed esistenti
  • influencers
  • bloggers
  • giornalisti
  • dipendenti potenziali
  • fornitori
  • partner
  • azionisti
  • qualsiasi altro individuo e gruppo interessato

Le piattaforme di social media più popolari sono:

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Youtube
  • Pinterest
  • Google+
  • SlideShare
  • LinkedIn
  • Flickr
  • Tumblr

Anche se gli ultimi due sono spesso omessi da questi tipi di elenchi, sono ottimi se si dispone di un particolare pubblico di destinazione o di una strategia di marketing specifica che richiede la condivisione dei contenuti.

Le piattaforme sopra elencate possono essere classificate in due gruppi generali:

  • Piattaforme per coinvolgere il pubblico (Facebook, Twitter, LinkedIn)
  • Piattaforme per la condivisione dei contenuti (SlideShare, Google+, YouTube)

Pinterest e Instagram si distinguono come ibridi che offrono vantaggi in termini di condivisione di contenuti e di coinvolgimento con il pubblico, non solo per le organizzazioni B2C, ma anche per quelle coinvolte nel B2B.

Strategie di marketing sui social media delle PMI

 

Agenzia o fai da te?

Il prossimo punto all’ordine del giorno è il reperimento di risorse e non importa se si sta utilizzando la propria gente o un’agenzia adeguatamente esperta e competente come Digital Stuff, è comunque necessario essere realistici riguardo alle risorse disponibili per il proprio marketing sui social media. Ciò contribuirà a evitare di diffondersi troppo su più piattaforme di social media di quante tu possa effettivamente gestire.

Vale la pena ricordare che è molto più vantaggioso concentrarsi solo su uno o su due e farlo bene, piuttosto che fallire male in tre o più. Devi anche tenere a mente che i social media possono essere gestiti praticamente da chiunque, è davvero così facile da fare – ma non è così facile farlo con successo. Proprio come altre discipline simili, impari le abilità e guadagni esperienza ripetutamente provandola per un lungo periodo di tempo.

La nostra raccomandazione è che, se si desidera ottenere i migliori risultati possibili, occorre provare a combinare entrambe le risorse: quelle in outsourcing con quelle interne. Nessuno conosce la tua organizzazione tra te e il tuo team, quindi è logico coinvolgerli nella strategia di creazione dei follower, contribuire a realizzare campagne e concordare piani di contenuto.

Followers

Non sorprende che, se stai cercando di avere successo sulle piattaforme di social media, hai bisogno di una solida lista di follower. L’unico caso in cui questo è meno importante è se la tua strategia per i social media consiste principalmente in pubblicità direttamente al tuo pubblico di destinazione. È meglio ottenere seguaci in modo naturale.

La qualità è fondamentale. Sebbene molte persone credano che sia così, i social media non riguardano solo i numeri: in realtà si tratta di qualità. La qualità è ciò che garantisce che i tuoi follower siano credibili e pertinenti. Dovresti adottare la pratica di rivedere i follower che hai ogni settimana e rimuovere quelli che non si adattano al profilo. Evita però di essere troppo severo per abbattere i tuoi follower, in quanto è probabile che solo un piccolo numero sia costituito da clienti effettivi, molti dei quali sono solo allo stadio di essere interessati e quindi i tuoi contenuti sono rilevanti per loro.

Influencer marketing

Con la creazione di contenuti, l’obiettivo principale è sempre quello di creare qualcosa che verrà commentato in modo positivo, condiviso o anche solo apprezzato dai follower. Ognuna di queste azioni sui social media potrebbe significare che il tuo post e i tuoi contenuti siano visualizzati sui loro feed. Ciò significa che il loro pubblico e i loro amici li vedranno, e questo potrebbe migliorare e aumentare l’esposizione e aiutarti a raggiungere una sezione ancora più ampia del mercato. È per questo motivo che l’influencer marketing è così efficace. L’influencer marketing coinvolge individui con una base di seguaci considerevole in un particolare settore psicografico o demografico che promuove la tua azienda nel migliore dei modi e che coinvolgerà i propri follower.

Il coinvolgimento è sempre stata una strada a doppio senso, il che significa che devi assicurarti di passare un po’ di tempo a guardare i contenuti e i feed di altre persone e condividere / commentare /  i loro contenuti. Siate solidali e positivi e se la gente vi segue, seguiteli; se le persone ti segnalano, segnalali anche tu. Si tratta di essere educati.

La reciprocità e la positività sono componenti chiave per eseguire con successo una strategia di social media.

 

Costruire relazioni forti

Quando cerchi di costruire relazioni solide, devi agire nel modo più positivo e migliore possibile. I social media sono pieni di negatività ed è facile lasciarsi coinvolgere. Quando incontri o ricevi commenti negativi, l’approccio migliore da seguire è quello di rispondere con positività e cortesia e se questo non ha l’effetto desiderato, lascia stare.

Ormai probabilmente ti renderai conto che c’è una certa percentuale di persone che usano Facebook e Twitter con l’unico intento di causare sofferenza e problemi. È bene notare che il loro comportamento negativo è una riflessione su di loro – non su di te. Consigliamo vivamente di stabilire una politica di marketing sui social media che garantisca l’esistenza di regole e linee guida per il modo in cui i dipendenti interagiscono con terze parti tramite piattaforme di social media.

Consigliamo inoltre che figure come quelle dei commerciali creino specifici account personali / aziendali sui siti di social media. Ciò non solo aiuta a stabilire uno stato mentale maggiormente focalizzato sull’azienda, ma aiuta a fornire una separazione tra la vita personale e la vita lavorativa. La valutazione e la formazione continue contribuiranno anche a garantire che vengano seguite le linee guida della piattaforma sui social media.

Un approccio integrato

Il marketing sui social media funziona molto meglio quando è associato a un efficace piano SEO e di content marketing. Il contenuto che crei e condividi dovrebbe essere denso di parole chiave con valori elevati. Quando condividi attraverso i social media, il traffico sarà indirizzato al tuo sito ovunque condividi contenuti (come YouTube, Pinterest, Instagram o SlideShare).

Il contenuto è quindi una componente chiave che influisce sul successo della tua strategia sui social media. Ovviamente gli argomenti e le tematiche trattate saranno determinati sulla base di una serie di fattori diversi, quali:

  • I tuoi obiettivi delineati nel tuo piano aziendale
  • Il tipo di business che proponi
  • I prodotti che stai vendendo
  • Chi è il tuo pubblico di destinazione

Pertanto, il modo migliore per affrontare questo è fornire una vasta gamma di post che coprono:

  • I tuoi servizi e prodotti
  • Offerte speciali e promozioni
  • Campagne strategiche
  • Contenuto di terze parti
  • Qualsiasi contenuto a valore aggiunto

I contenuti che crei possono essere in qualsiasi forma da blog e video a newsletter, white paper e molto altro.

Pubblicità sui social media

In generale, la pubblicità PPC è molto più costosa della pubblicità sui social media, il che la rende molto attraente. Spesso è un modo efficace se usato correttamente, per pubblicizzare contenuti ospitati su piattaforme di terze parti, incoraggiare i referral, incoraggiare la partecipazione a sondaggi, promuovere servizi e prodotti, generare lead, attirare nuovi clienti e molto altro ancora.

La pubblicità sui social media può anche essere facilmente adattata per ottenere conversioni, misurando il costo per acquisizione (CPA).

Inoltre, puoi guidare il traffico web continuamente attraverso il re-marketing. Ciò implica fare pubblicità di servizi, prodotti, marchi, società o qualsiasi cosa venga pubblicata su siti e piattaforme di terzi per gli utenti che hanno precedentemente navigato o acquistato dal tuo sito.

Misurare

Ovviamente, la misurazione è incredibilmente importante. Dopotutto, a chi piace davvero spendere i propri sudati soldi senza sapere davvero se andranno a proprio beneficio? È possibile misurare e valutare varie cose attraverso i social media compresa la conversione delle vendite, il traffico del sito web e la crescita dei follower.

Assicurati sempre che i tuoi obiettivi e i KPI di analisi corrispondano. Per garantire il fatto che stai facendo progressi con la tua strategia, è necessario che tu sia in grado di misurare regolarmente le prestazioni di marketing dei social media. Ci saranno sempre cose che puoi provare e testare. Nel complesso, questa è una delle cose migliori da fare nel marketing digitale: puoi modificare il tuo approccio molto facilmente perché hai risultati che mostrano se la tua strategia attuale funziona o meno.

Strategie di marketing sui social media delle PMI

Strumenti per il social media marketing

Se stai cercando di automatizzare i processi, ci sono alcuni ottimi strumenti disponibili, come Sprout Social. Ricorda però che l’automazione è utile solo in una certa misura. Gli esseri umani non sono robot, quindi non ignorare mai il tocco personale. Se un feed è troppo robotizzato e automatizzato, perderà rapidamente il suo valore. Un altro strumento efficace è Sniply (un esempio di come funziona: http://snip.ly/demo1#https://www.entrepreneur.com/article/247234). Questo strumento ti consente di visualizzare annunci pubblicitari che rimandano al tuo sito web ogni volta che le persone aprono link verso siti di terze parti, fornendoti un traffico di qualità incrementale sul tuo sito. La cosa bella è che questo non è solo da parte dei tuoi follower, ma di chiunque altro faccia clic sul link.