News ed approfondimenti

Blog

Il Responsive Design non è più (da un pezzo) un’optional

Cos’è il Responsive Web Design

In termini semplici, il concetto di Responsive Web Design (RWD) copre gli aspetti di un sito che massimizzano l’accessibilità, la facilità d’uso e l’esperienza del visitatore. Il RWD garantisce che un sito possa essere letto, utilizzato e navigato indipendentemente dalla natura del dispositivo attraverso il quale è stato effettuato l’accesso. Da un tablet a uno smartphone tramite un computer portatile o il nostro vecchio computer desktop, un sito che utilizza il RWD permetterà di massimizzare l’esperienza utente riducendo al minimo aspetti fastidiosi come ridimensionamento, panoramica e scorrimento.

Dal punto di vista del designer, tuttavia, si può facilmente passare ad una discussione sui parametri tecnici di RWD senza catturarne l’essenza per designr non è. In parole povere, crea una dimensione unica per tutto il sito web, in grado di funzionare perfettamente con il dispositivo in mano (e ‘a portata di mano’ è sempre più spesso una descrizione accurata di come le persone accedono ai siti).

Il RWD ti fa risparmiare

L’idea, tuttavia, che la creazione di un sito web reattivo sarà proibitivamente costosa, è più che un po’ fuorviante. La verità è che qualsiasi spesa aggiuntiva iniziale coinvolta nello sviluppo di un sito web con reattività progettata inclusa è più che compensata dai risparmi potenziali. Creando un sito web con questa capacità camaleontica di lavorare con i device, gli sviluppatori eliminano la necessità di creare siti web duplicati; uno per desktop, un altro per dispositivi mobili ecc. Dopo lo sviluppo, un sito web reattivo continuerà a far risparmiare tempo e denaro per il cliente, poiché rimuove la necessità di aggiornare e mantenere questa molteplicità di siti. Qualsiasi costo a breve termine è più che compensato dai guadagni a lungo termine e in corso generati da un sito web reattivo.

Dispositivi mobili

Non hai davvero bisogno di essere un esperto per notare l’aumento dell’accesso ad internet tramite dispositivi mobili. Tutto quello che devi fare è camminare per strada, sederti in qualsiasi ristorante o fare un giro su qualsiasi treno. Quello che vedrai è persona a testa piegata, dispositivo in mano, occhi sullo schermo. C’è di più a questo che semplici prove aneddotiche, comunque. Nel maggio di quest’anno Google ha rilasciato una dichiarazione che conferma ciò che molte persone già sospettavano, vale a dire che “più ricerche su Google avvengono su dispositivi mobili che su computer in 10 paesi tra cui Stati Uniti e Giappone”.

L’ovvia conclusione di attingere dall’aumento esponenziale dell’accesso mobile è che ignorare il design reattivo è un rischio che gli sviluppatori non possono più realmente assumere.

Esperienza utente

“Content is King” è uno di quei luoghi comuni che è diventato un cliché perché è vero. La natura di qualsiasi contenuto, tuttavia, sarà sempre efficace quanto l’esperienza utente che la consegna. I visitatori vogliono essere in grado di accedere ai contenuti ovunque si trovino, in qualsiasi momento, attraverso il dispositivo che risulta essere più conveniente. Il Responsive Web Design garantisce che questo avvenga e mantiene “King Content” fermamente sistemato sul trono.

Prendendo la via reattiva

Abbiamo visto la direzione in cui la tecnologia si stava muovendo e abbiamo deciso di progettare e codificare in un modo che abbracciasse pienamente la RWD. Ci piace pensare che i risultati parlino da soli; una serie di siti che vanno dal design di una pagina a negozi online e progetti aziendali. Nonostante la varietà del nostro lavoro, ogni sito che produciamo ha una cosa in comune: sono tutti incredibili.

La nostra estetica chiara e leggibile si adatta prontamente alla disciplina di RWD. Se mai siamo stati costretti a rendere i nostri siti ancora più minimali e “più puliti” di quanto non fossero prima, ciò ci ha permesso di affinare le nostre capacità ed la nostra sensibilità estetica.

Non aspettare che il gioco cambi

Chiunque sia a conoscenza delle tendenze e degli sviluppi del web design potrebbe ritenere che, finora, ho semplicemente affermato l’ovvio, sottolineando una posizione che gli sviluppatori hanno affrontato già da parcchio tempo. Le regole del gioco stanno cambiando e molte di queste cose possono essere fatte risalire al colosso dei motori di ricerca che è Google.

Il 21 aprile del 2015, Google ha introdotto un nuovo algoritmo di ricerca progettato per posizionare i siti mobile friendly più in alto rispetto ad altri siti. Ciò significa che l’importantissima classifica di Google – la metrica in base alla quale il successo o meno di un sito web può essere facilmente misurato – dipende ora da un sito responsivo. Manteniamo questo davanti alle nostre preoccupazioni in ogni fase dello sviluppo, acutamente consapevoli del fatto che il miglior sito al mondo è francamente inutile se non viene visualizzato.

Che fare dunque?

Combinando il cambiamento del comportamento dei clienti verso le ricerche su dispositivi mobili con il modo in cui Google ha risposto a questo si ha una situazione in cui il RWD non è più un’opzione, ma è diventata una necessità. Assicurandoti che il tuo sito sia reattivo, potrai massimizzare sia la portata sia l’esperienza dell’utente.

Se stai pianificando la creazione di sito web, non possiamo essere abbastanza chiari. Deve essere reattivo. Deve avere l’elasticità per allungarsi e restringersi in modo tale da adattarsi a qualsiasi dispositivo. Deve essere mobile friendly pur mantenendo la sua estetica.